logo matrice logo matrice

Fondo Angelo Porta

    Home
  • >
  • Fondo Angelo Porta

La donazione

Nel maggio 2014 la Biblioteca di Studi storico-filologici sulla Bibbia “Felice Montagnini” si è arricchita ulteriormente grazie al lascito di mons. Angelo Porta, che ha fatto dono della sua biblioteca personale alla sede bresciana dell’Università Cattolica. In particolare, i testi attinenti al mondo della Bibbia sono stati riservati alla Biblioteca Montagnini, allestendo un fondo di più di 500 volumi (“Fondo Porta”) di taglio prettamente filologico-linguistico. L’importante acquisizione si affianca così al Fondo Montagnini, che rappresenta la parte più cospicua della Biblioteca intitolata all’illustre studioso.

Monsignor Angelo Porta

Mons. Angelo Porta (28.5.1926 – 16.12.2013) fu uomo di interessi culturali eterogenei. Appassionato bibliofilo, venne a costituire poco a poco una ricca biblioteca che riflette la molteplicità dei suoi interessi, da quelli inerenti al suo ministero sacerdotale e alla sua formazione universitaria (nel 1950 era divenuto dottore in giurisprudenza presso la sede milanese dell’Università Cattolica), fino a quelli maturati col tempo, frutto delle sue continue letture e ricerche.


Profilo biografico

1926Nato a Vesio di Tremosine (BS) il 28.5.1926.
1950Laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano nel 1950.
1954Ordinato sacerdote a Brescia il 3.4.1954.
1954Prima Messa nella Parrocchia originaria, Prevalle “S. Michele” (BS) il 4.4.1954.
1954Vicerettore al Pensionato S. Giorgio, Brescia, nel 1954.
1961-1968Direttore spirituale del Collegio vescovile “Cesare Arici”, Brescia, dal 1961 al 1968.
1964-1965Assistente spirituale all’Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia, dal 1964 al 1965
1968-2011Parroco di Gussago (BS) dal 1968 al 2001.
2001-2013Canonico del Capitolo della Cattedrale di Brescia, dal 2001 al 2013.
2013Morto a Brescia il 16.12.2013; sepolto a Gussago il 18. 12.2013.

I volumi

The Leningrad Codex
(Opac UniCatt)

La donazione destinata alla Biblioteca Montagnini annovera volumi pregevoli, con sussidi di vario genere per lo studio della Bibbia nelle lingue originali. Un posto privilegiato hanno gli autori cristiani per la loro analisi filologico-linguistica del testo biblico, puntualmente accompagnata dal commento esegetico. Si tratta quindi di opere in ebraico, greco e latino che integrano la dotazione originaria della Biblioteca, divenendone un singolare complemento conforme allo spirito del Vaticano II che promuove lo studio dei Padri come fonte per l’approfondimento della conoscenza delle Scritture. Oltre che per l’esegesi, quindi, i volumi del Fondo Porta forniscono un valido supporto per la storia dell’interpretazione del testo della Bibbia.

I volumi sono reperibili nel loro insieme in ordine di collocazione nel catalogo della Biblioteca dell’Università Cattolica digitando Fondo Porta dopo aver scelto cerca Collocazione (631 ricorrenze). La raccolta così estratta è poi consultabile oltre che in ordine di Collocazione, anche in ordine di Autore, o di Titolo, o di Anno crescente, o di Anno decrescente.